Ci vediamo sulle Strade del Vino
della Sardegna Nord Ovest?

Avete mai provato a cercare la parola “vino” su Google? Provateci, ed in 0,47 secondi il più potente motore di ricerca del mondo vi restituisce quasi 200 milioni di risultati. Che novità, diranno i più attenti. Ed in effetti è vero. Quasi come scoprire l’acqua calda.

C’è però un fatto nuovo, che nei motori di ricerca ancora non può apparire. 

è ri-nata la strada del vino
della sardegna nord ovest

Un luogo, per ora “virtuale” e "fisico" dentro il quale non solo la parola “vino” ma tutto ciò che ruota intorno a questo vocabolo diventa centrale e punto di riferimento.

Ecco, questo spazio nasce soprattutto per un motivo: per sostenere e supportare un’idea che per circa sette anni, una volta nata, è rimasta ferma là, quasi a riempirsi di polvere, senza che nessuno avesse intenzione di utilizzarla.

L’idea in questione è l’associazione “Strade del vino della Sardegna Nord-Ovest”, il cui obiettivo istituzionale è quello di perseguire “l’affermazione dell’identità enologica, storica, culturale, ambientale, socio economica delle aree a vocazione vitivinicola del nord ovest della Sardegna”.

Cosa è la strada del vino?

In buona sostanza, siamo qua insieme per dare voce ad uno strumento che, avendo una radice istituzionale dentro il territorio della nostra provincia ed in qualche modo muovendo dal concetto di “vino” e di ciò che lo circonda, oggi ha l’ambizione di mettere insieme e coinvolgere mondi differenti:

se qualcuno chiedesse cosa sono le “Strade del vino della Sardegna nord ovest” non è sbagliato rispondere che: siamo paesaggio, siamo vigneti, ma siamo anche città e paesi, siamo persino cibo, ma allo stesse tempo siamo tradizione, siamo cultura, siamo aziende.

Ecco. Questo spazio, se ha un’ambizione ancora in fase embrionale, ha certamente la voglia di promuovere questo territorio unito al suo potenziale turistico nel settore enologico, ma anche in quello gastronomico, ambientale, culturale, tradizionale ed economico.

Un grande, smisurata ambizione.

Ma fondata, realistica, che prendere e prenderà spunto dalla tante realtà, non solo vitivinicole, che faranno parte di questo gruppo.

Inizia il viaggio. Facciamo la strada insieme?

Le “Strade del vino della Sardegna Nord Ovest” hanno già fatto un percorso che mira alla costruzione della qualità, dando  centralità della formazione ed alla scelta strategica della comunicazione e dell'informazione.

Di sicuro, siamo fra i pochi che vogliono mettere in contatto realtà e mondi solo apparentemente differenti e lontani.

Oggi, ai nostri soci, ma anche a tutti i nostri potenziali interlocutori, stiamo ponendo una domanda molto semplice: facciamo la strada insieme? Proviamo a fa dialogare mondi differenti? Il viticoltore con il tour operator, l’enoteca con l’amministrazione comunale, il ristoratore con l’associazione ambientale, l’artigiano con l’agenzia di viaggi, e così via … 

Questa è una scelta forte, coraggiosa, ma che ha futuro. I soci della “Strada” sono diversi, differenti, hanno caratteristiche profondamente eterogenee. Ma ognuno avrà valorizzati e potenziati i propri bisogni, il proprio potenziale, il proprio business.

Ma andrà fatto tutti insieme.